LA REGIONE CAMPANIA STANZIA CONTRIBUTI A FAVORE DELLE MICRO E PMI PER L’ATTUAZIONE DEI PROCESSI DI INNOVAZIONE

La Regione Campania ha messo a disposizione circa 10 milioni di euro a “supporto delle soluzioni ICT"

Con l’obiettivo di favorire l’attuazione dei processi innovativi, la Regione Campania ha messo a disposizione circa 10 milioni di euro a “supporto delle soluzioni ICT nei processi produttivi delle PMI, con particolare riferimento a: commercio elettronico, cloud computing, manifattura digitale e sicurezza informatica”.

Possono beneficiare di tali finanziamenti:

  • Micro e PMI costituite da almeno 2 anni alla data di pubblicazione dell’avviso sul bollettino ufficiale della Regione Campania;
  • Reti di Micro, Piccole e Medie Imprese che intendano realizzare un progetto di rete (Rete-Contratto o Rete-Soggetto).

L’agevolazione prevista sarà pari al 70% delle spese ammissibili dei piani di investimento presentati. Per le MPMI, i consorzi, le società consortili e le Reti-soggetto, il contributo massimo concedibile è pari a 150 mila euro mentre il valore minimo del piano di investimento deve essere uguale o superiore a 50 mila euro. Per le Reti-Contratto il contributo massimo concedibile è di 150 mila euro per singola MPMI aderente e 750 mila euro per l’intero piano di investimento. Il valore minimo del piano di investimento dovrà essere uguale o superiore a 150 mila euro.

Gli interventi ammessi nei suddetti processi di innovazione riguardano: i servizi di e-commerce, sviluppo di soluzioni ICT, sviluppo di sistemi di sicurezza informatica, condivisione e sviluppo di tecnologie open source e di sistemi ICT, soluzioni tecnologiche innovative e tutte le soluzioni che favoriscano l’evoluzione di un sistema di manifattura digitale.

Per quel che riguarda le spese ammissibili, sono consentite nell’ambito dei processi su menzionati quelle relative:

  • all’acquisto di impianti, macchinari e attrezzature necessarie nel processo produttivo dei risultati della ricerca industriale e dello sviluppo sperimentale;
  • acquisto di tecnologie open source;
  • acquisto e installazione di hardware, apparati di networking, dispositivi tecnologici e di comunicazione, sistemi di sicurezza;
  • acquisto di software e di brevetti;
  • acquisizione di servizi di cloud computing, di registrazione di domini e di caselle di posta elettronica;
  • acquisto di sistemi informatici e telematici di gestione aziendale.

I soggetti interessati potranno, a decorrere dal 10 Settembre 2018 compilare i moduli con i relativi allegati presenti nell’apposita sezione della piattaforma raggiungibile attraverso il link: http://sid2017.sviluppocampania.it e dalle ore 10.00 del 09 Ottobre 2018 procedere con l’invio della domanda di contributo, entro e non oltre le ore 13.00 del 30 Ottobre 2018.